Casa Moro
1988 - 1990 Coldrerio

Il Colle degli Ulivi, tipica configurazione di vigneto terrazzato, ha determinato l’architettura della casa che sovrasta l’agglomerato di Coldrerio. La morfologia del ronco viene conservata nella sua integrità ed è assunta come base progettuale sia per l’adeguamento dei livelli dell’abitazione che per la specifica concezione strutturale. L’edificio è composto da tre elementi: il perimetro murario a U in cemento armato, a sostegno del pendio; la copertura longitudinale gettata a ponte per liberare il volume; la scatola abitativa inserita al centro. Da questo incastro risultano gli interstizi laterali dove sono posti scale e servizi. La zona giorno è al piano superiore e coglie, lungo la terrazza coperta, il paesaggio collinare del Mendrisiotto; a monte si prolounga nel terrazzamento retrostante, integrandolo quale spazio abitativo aperto. Le camere, al piano inferiore, sono contenute nella scatola con finestratura ridotta per conferire maggiore intimità agli spazi individuali. Il piano seminterrato contiene i locali di servizio e l’atelier, affacciato all’esterno lungo una serie di feritoie.